La piaga sociale del gioco d’azzardo e della dipendenza da esso è un qualcosa di sempre più presente, soprattutto i siti come i nostri hanno il dovere di tutelare i giocatori.

Consigli generici sul gioco d’azzardo

1. Scommettere va considerato sempre e comunque un divertimento e non un modo per guadagnare soldi.
2. Il nostro secondo consiglio è quello di scommettere ma con parsimonia evitando di tentare di recuperare costantemente le perdite, questo secondo comportamento può infatti diventare compulsivo.
3. Il terzo consiglio riguarda i limiti auto imposti, se si può scommettere 10 è inutile cercare di scommettere di più, la persona che scommette dovrebbe tenere sempre conto dei suoi limiti di denaro ed evitare di sorpassarli.
4. Il quarto punto riguarda il tempo, questo durante la fase di gioco va sempre controllato.
5. E’ bene che al gioco e alle scommesse si alternino altre attività in modo che questa prima non occupi i pensieri della persona costantemente diventando un comportamento compulsivo.
6. Evitare di giocare quando si sono assunti alti tassi alcolici e/o quando si è in uno stato di depressione, in tali circostanze il controllo spesso passa in secondo piano quindi è meglio non giocare.
7. Occorre che si pensi in maniera costante a quanti soldi si stanno scommettendo, questo è un valido deterrente alla bramosia di vincita che spesso non fa riflettere sul denaro speso.

Impostate i limiti di versamento settimanali o mensili<>
Tantissimi bookmaker permettono di impostare un limite che non può essere tolto. Ciò permette di salvaguardare leggermente alcune giocate compulsive. Consigliamo di tenere quel limite a massimo 50€ di versamento settimanali o mensili. Se poi siete scommettitori di professione allora non c’è nemmeno bisogno di leggere questa pagina.

Chiedete aiuto se necessario

Non va dimenticato che occorre fornire un Assistenza valida per problemi legati al gioco compulsivo, ma occorre fare ciò ricordandosi dei precisi ruoli tra le parti. Un bookmaker per parte sua, può offrire un supporto vocale a chi gioca e dei consigli per contenere i comportamenti, mentre se il rischio è maggiore bisogna necessariamente leggere la Carta dei Servizi stilata dall’ADM, ove si trovano tutte le informazioni relative al gioco responsabile e eventualmente si si può anche rivolgere a specifici centri che trattano il problema del gambling e che hanno terapie adeguate sia alla prevenzione del fenomeno sia al tamponamento e alla guarigione dallo stesso, ma per fare ciò occorre in assoluto la volontà del giocatore a volersi curare, la stessa volontà che occorre anche quando si parla di auto esclusione o limiti di versamento etc…
Le associazioni che contrastano il fenomeno del gambling possono fornire supporto in diverse maniere.
1. Via mail
2. Tramite Gruppi di comunicazione e confronto
3. Tramite Forum dedicati esclusivamente a questa tematica, nei quali poter trovare e poter dialogare con persone affette dalla medesima patologia ma anche con esperti che la contrastano aiutando effettivamente e concretamente chi ne è colpita o colpito.

Un ultima misura cautelativa può essere quella di valutare quanto effettivamente si è a rischio gambling sottoponendosi a dei questionari valutativi del problema, anche questo ci sembra un buon modo di procedere preventivamente o in specifiche occasioni.