Un bookmaker è società che offre ed accetta le scommesse su diversi eventi relativi allo sport e sui giochi che possono essere sia d’azzardo sia di altra tipologia. Questi eventi possono essere a lungo e breve termine.

Come riconoscere un buon bookmaker

– Quote alte
– Autorizzazione AAMS
– Interfaccia intuitiva e reattiva
– Applicazione Mobile.

I tipi di scommessa sono poi un altro fattore da prendere in considerazione nella scelta di un bookmaker.
Le puntate possono essere effettuate ad esempio su una tipologia di gioco tradizionale, un esempio è l’Under-Over, o il numero di gol in una specifica partita, ma se volete scegliete un ottimo bookmaker dovrete anche vedere se offre la possibilità di scommesse alternative e originali, che magari non trovereste altrove.

Vi è poi ilo servizio clienti, che è un elemento essenziale per un cliente e per gli stessi bookmaker, questo deve essere rapido, saper trovare le risposte in breve tempo se occorre e fornire tutte le risposte al cliente. Ovviamente se fosse presente una chat live sul sito del bookmaker questo è sicuramente un plus non da poco.

Ecco un elenco parziale di alcuni bookmaker di ottima qualità autorizzati AAMS:
-WilliamHill
-BetFair
-Bet365
-GazzaBet

Essere riconosciuti dall’Aams significa avere una certificazione che è garanzia di sicurezza. L’Aams è l’organismo del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano che ha il compito di gestire il settore del gioco pubblico in Italia, è in grado e deve disciplinare il comparto del gioco pubblico italiano attraverso una continuativa verifica e anche attraverso delle azioni di contrasto verso eventuali irregolarità che possono manifestarsi.

Per essere sicuri che un bookmaker abbia la licenza dell’Aams deve esporre tra simboli:
1. Il Logo dell’Aams
2. Il logo con la scritta: “Gioco Sicuro”.
3. Il numero di concessione rilasciata dall’Aams

Bonus, Depositi e Prelievi

Ovviamente un buon bookmaker non può non offrire un giusto bonus di benvenuto, attenzione però diffidate da quelli che offrono offerte iniziali troppo alte rispetto alla media, la via semplice non è sempre la migliore. Detto questo, le offerte di benvenuto di ottima prospettiva e qualità sono sicuramente ben accette e fanno parte delle caratteristiche di un bookmaker serio.

Ogni bookmaker ha dei limiti e delle condizioni in relazione ai depositi e ai prelievi.
Tutte le condizioni variano a seconda dell’operatore, e queste possono riguardare sia le metodologie di depositi e di prelievo sia gli importi minimi richiesti per l’esecuzione delle operazioni, che non variano solamente in base al metodo di pagamento utilizzato, ma anche di sito di scommesse in sito di scommesse. Ecco un elenco dei metodi di pagamento più comuni accettati dai bookmaker:
– Visa,
– Visa Electron,
– Postepay,
– Mastercard,
– Kalibra,
– Sanpaolo.com
– le ricariche Bwin,
– i bonifici bancari,
– tutti i seguenti portafogli elettronici tra cui: Skrill Moneybookers, Neteller, ClickandBuy, PayPal, paysafecard, e l’importo minimo per il deposito è di 10 Euro.

Per quanto riguarda l’importo minimo per il prelievo varia a seconda del metodo di pagamento scelto e anche a seconda del bookmaker. Solitamente sono 30€ minimi ma con alcuni metodi questa soglia potrebbe abbassarsi o aumentare. Consigliamo di dare comunque un’occhiata alle condizioni prima di iscrivervi.

Come avete visto scegliere un buon bookmaker non è un qualcosa di semplice da attuare, continuate a seguirci e visitate tutte le nostre sezioni per trovare le guide sui migliori bookmaker in circolazione.